Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2018

Chi ha paura della storia?

La vita, a volte, ci offre dei piccoli segnali, ai quali dovremmo prestare più attenzione di quanto non facciamo di solito.  Uno di quei segnali, da tenere sempre sotto controllo, penso sia lo spazio che viene dato alla conoscenza della storia nei sistemi formativi e scolastici di ogni tipo.
Soprattutto perché c’è uno strano fenomeno che periodicamente si ripresenta nella vita delle società e che di solito viene spiegato con argomenti apparentemente razionali oppure pragmatici. Si tratta della pretesa di riscrivere o cancellare o spingere verso l’oblio la memoria storica. A volte con la presunzione di dare inizio all’Anno Zero
Pretese e progetti di questo genere non sono sempre evidenti, dichiarati e brutali come nel caso, per esempio, di Pol Pot o dei nazisti o dei giacobini francesi. No, spesso, soprattutto nei regimi democratici contemporanei, il fenomeno si annuncia con lo sdoganamento di parole e linguaggi fino allora nell’ombra, o con qualche atto amministrativo apparentemente in…