Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2018

Il segno dell'umano

E se scomparissero il linguaggio e la conversazione?  Riusciamo ad immaginare un mondo umano caratterizzato dall’ assenza della parola ? Sarebbe ancora umano? Riusciamo ad immaginare una società umana in cui il linguaggio si è ridotto solo a una serie di grugniti ? Anche se, a dire il vero, qui e là, si notano già alcuni segnali di tale trasformazione. Infatti, non siamo quasi al grugnito ogni volta che la parola , sia pure per difendere cause giuste, viene usata come violenta invettiva , come strumento di aggressione , come insulto , come disprezzo , come dileggio ?  Sempre più spesso, molti sembrano ignari del fatto che la parola umana è, allo stesso tempo, sacra e fragile come un neonato , il quale va toccato e trattato sempre con assoluta cautela , quasi con timore, ( “timore e tremore” ) perché esporlo a un rischio anche lieve potrebbe comportare un pericolo mortale. Domande e riflessioni, queste, nate dalla lettura del romanzo La strada di Cormac McCarthy. Credo si