Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2011

L’insostenibile indifferenza del vivere

Siamo veramente finiti in una “ colloidale cultura media ” (Goffredo Fofi)? Una specie di chewing gum che avviluppa giornali, università, televisione, editoria, dibattito intellettuale fino alla conversazione quotidiana? Siamo proprio “incartati” in una “ melassa ” sostanzialmente uniforme e soprattutto facilmente digeribile che smussa ogni articolazione e ogni contraddizione  di valori e punti di vista, perché tutto sia soltanto un finto scambio di ruoli e una variazione del “medesimo ”? Siamo veramente incapaci di mettere in discussione l’ordine imperiale che ci sovrasta, incapaci quindi di riconoscere scandali di ogni sorta, piccoli  o grandi che siano? Siamo veramente tutti vittime di quella tecnica efficientissima che convince le masse a volere o a credere di volere ciò che i loro padroni vogliono?(G. Negrelli) Siamo veramente tutti trasformati in un “ gelatinoso ceto medio ”? Un ceto subentrato, trionfalmente, alle classi tradizionali, e occupato, allegramente, a navi