Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2016

Un'estate tra suoni e silenzi

Prendere tempo! In estate dovrebbe essere possibile ciò che è poco agevole in altri periodi dell'anno. Prendere tempo, prendere in mano il nostro tempo, per sperimentare un modo d'esperienza più intenso e un diverso approccio alla realtà quotidiana. E allora, si potrebbe partire dal mettere a fuoco quellastrana cosa che accade a tutti con l'esperienza musicale. Ci avete mai pensato? Noi possiamo fruire e godere della musicasolo perché, in ogni esperienza musicale, suoni e silenzi sono indissociabili. Se non avessimo la capacità di "ascoltare" il silenzio, sarebbe impossibile anche identificare i suoni. Potremmo quasi dire che tutto il bello della musica dipende da quello che manca! Se è così, cosa ci impedirebbe ora, in estate, mentre tentiamo di prenderci il tempo e quasi di fermarlo, di dare ascolto anche, pur non essendo filosofi, a quello che intendeva il giovane Novalis quando scriveva che "tutto il visibile è attaccato all'invisibile, l'udibile a…