Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2016

Il diluvio universale e la relazione materna

È intrigante la lettura che Peter Sloterdijk fa del racconto biblico del "diluvio universale", racconto presente nelle scritture sacre ebraico-cristiane ma anche narrazione costante in molti antichi racconti religiosi e mitici. Sloterdijk sostiene che il racconto del diluvio è un vero punto di svoltanella storia dell'umanità e della consapevolezza umana: nnm testimonia infatti la presa d'atto, da parte degli esseri umani, che lanatura non è più madre, e che, a partire da quell'evento, realistico o simbolico che sia, il compito di essere madre nei confronti di umani, animali e vegetali, è affidato ormai all'umanità. (cfr. Sfere II, Cortina Editore). In altre parole, la relazione materna, da quel momento, non è più solo un fatto biologico ma diventa una imprescindibile categoria della cultura, diventa "un asse portante della civiltà umana universale" (Luisa Muraro).
A partire da questa interpretazione, penso si possa dire che, da quel momento in poi,si …