Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2014

Come le bolle in un bicchiere di champagne

"Semplicità significa sottrarre l'ovvio e aggiungere il significativo". Mi sembra veramente illuminante, ai nostri giorni, questa regola. John Maeda, designer e artista visivo oltre che docente di Media Arts e Sciences al MIT, la ritiene, tra le leggi della semplicità, quella che le riassume tutte. E la considera valida non solo nel design, ma anche nell'approccio alla realtà, nelle tecnologie, negli affari e nella vita in genere.
Invece, in questi nostri tempi, quando, per giunta, non siamo ancora del tutto consapevoli che l'attuale crisi sociale ed economica è appesantita e resa più indecifrabile da una crisi di significato, pare che si tenda a seguire la regola opposta: per rendere tutto più semplice mettere da parte i significati e puntare tutto sull'ovvio.
Oggi, sembra che tutti concordino sul fatto che la semplicitàè auspicabile, - se non altro perché appare necessaria anche per assicurarsi una esistenza più sana, - solo che il "semplice" non è…