Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2013

Se il cielo tocca la terra...

Chissà se alcuni di voi hanno mai fatto la mia stessa esperienza. Certo non in Italia. Perché i limiti e la configurazione del nostro paesaggio non ne offrirebbe l'occasione. A me è capitato, una volta, in Brasile. In un'area non distante dal centro geodesico dell'America del Sud. Quando mi sono trovato, all'improvviso, davanti a una pianura sconfinata. Senza montagne, né colline, né foreste, né costruzioni di sorta che potessero costituire un ostacolo per lo sguardo. Era una visione dove l'occhio si perdeva, era "libero" di perdersi, senza nessun limite all'orizzonte, direi quasi senza nessun orizzonte. C'era solo "qualcosa", come due piani indefiniti, il cielo e la terra, che, paralleli, senza incontrarsi mai, sembravano quasi correre verso qualche punto dove fosse possibile lambirsi e baciarsi, per qualche attimo soltanto.
Per me era nuovo, suggestivo e bello, lasciare lo sguardo libero di vagare, senza ostacoli e predeterminazioni, i…