Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2010

Alla ricerca delle parole perdute…

Sarà capitato anche a voi! Soprattutto a quelli che hanno qualche anno in più. Quelli che possono stabilire, per questo, confronti tra i comportamenti di oggi e quelli di due o tre decenni fa. Immaginate di trovarvi tra clienti, in attesa, dai barbieri o dai parrucchieri; o tra i frequentatori abituali di bar o di circoli ricreativi; o tra invitati a feste, a cene o a cerimonie varie. Immaginate anche che, come spesso avviene, i personaggi in questione siano di varia estrazione sociale e culturale. Alcuni operai, altri professionisti; alcuni con titoli di studio, altri senza; alcuni “istruiti” altri quasi analfabeti. Adesso provate a ricordare i loro discorsi, quando parlano di politica, di problemi sociali, di morale, di valori, di scuola, di sicurezza, di famiglia, di relazioni, di religione, di economia, di informazione, insomma delle questioni che interessano tutti. Ecco, fermatevi qui! Non vi pare che, se non conosceste personalmente la professione, la condizione sociale, il live…

WIKILEAKS: e se è…”come se fosse antani”?

A volte ritornano! Chi? Quegli “amici”, protagonisti di un film del grande Monicelli, che con le burle e il nonsense trovano il modo di prendersi gioco del mondo e di denudare qualunque “re”! A volte ritornano! Che stia accadendo qualcosa del genere? Avete notato che nella faccenda “wikileaks” i bombardamenti delle centrali della comunicazione – che poi sono anche sempre centrali del potere – mirano tutti a rendere inoffensivo ciò che sta succedendo: “spostando” i problemi, sviandoli sulla questione della “sicurezza”, sulle eventuali “macchie” morali dell’autore del sito, ecc? A me il tutto fa tanto pensare a quella scena del film di Monicelli in cui gli amici burloni, in una stazione, si divertono a prendere a ceffoni i viaggiatori, attoniti, tranquillamente affacciati ai finestrini del treno! Pensiamo, qualche volta, che in questo nostro mondo, anche in quella parte che si considera retta da sistemi democratici, gran parte delle decisioni importanti per il “nostro” futuro, sono prese